sabato 15 novembre 2014

Muffins con banane e noci

Sono da poco passate le 17, l'ora del tè, perciò vi propongo un dolce perfetto da abbinare ad una bevanda calda: i muffins con tè e noci.


Per la ricetta mi sono ispirata a quanto trovata sul libro "Cupcake e muffin".

Gli ingredienti per circa 12 muffins sono:

- 135g di farina
- 135g di zucchero
- 115g di burro
- 3 uova
- 30ml di latte
- 30ml di yogurt magro
- 2 banane
- 60g di noci sgusciate
- 1 pizzico di sale
- pane grattugiato

Prendiamo le uova e separiamo i tuorli dagli albumi. Montiamo gli albumi a neve finché non diventano spumosi e sodi e teniamoli da parte.
Mettiamo il burro in un pentolino e facciamolo sciogliere a fuoco basso.
Quando è completamente sciolto, lasciamolo raffreddare e nel frattempo mescoliamo a parte i tuorli con lo zucchero e il sale. Aggiungiamo i gherigli di noce tritati grossolanamente e la farina e continuiamo a mescolare.


Poi uniamo il burro fuso, il latte e lo yogurt.


Sbucciamo le banane, tagliamole per lungo e poi a pezzetti spesse 0,5cm e aggiungiamole all'impasto.
Infine uniamo gli albumi un cucchiaio alla volta.


Prendiamo uno stampo per muffins, rivestiamo ogni cavità con un velo di burro e del pane grattugiato.
Versiamo l'impasto nelle cavità aiutandoci con un porzionatore per gelato.


Cuociamo nel forno preriscaldato a 175°C per circa 30', verificando la cottura con uno stecchino di legno.


Terminata la cottura lasciamo raffreddare i muffins per 10' e poi togliamoli dallo stampo.


Il contrasto tra il croccante della noce e il morbido della banana rende questi muffins divertenti da mangiare.
Sono ottimi per la merenda o per la colazione e si conservano chiusi in un sacchetto per alimenti per qualche giorno.

Buon weekend!

domenica 9 novembre 2014

Carré di maiale con mele verdi e cipolle rosse

La ricetta di oggi è la classica ricetta da pranzo della domenica, di quelle che richiedono una cottura lunghissima, ma che dopo il primo morso ti fanno capire che l'attesa è stata ben spesa.
Di cosa sto parlando? Del carré di maiale con mele verdi e cipolle rosse.


Gli ingredienti per il carré per 2 persone sono:

- 1kg di carré di maiale
- 5 fette di lardo
- 1/4 di mela verde Granny Smith
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- 1 cucchiaino di miele di tiglio biologico Mielbio Rigoni di Asiago
- 2 cucchiai di aceto di mele
- 2 cucchiai di olio extravergine di oliva Dante
- 1 cucchiaino colmo di burro chiarificato
- succo di limone
- sale

Per la purea di mele:

- 2 mele Granny Smith
- 8 cucchiai d'acqua
- 4 cucchiai di aceto di mele
- 1 cucchiaino raso di sale
- pepe

Per le cipolle caramellate:

- 2 cipolle rosse
- 1 bicchierino di aceto di mele
- 1 cucchiaino di zucchero
olio extravergine di oliva Dante
- sale

Prendiamo il carré di maiale, tagliamolo dalla parte dell'osso formando cinque tasche e massaggiamo l'interno di ogni tasca con un pizzico di sale.
Rivestiamo ogni tasca con una fetta di lardo e al centro inseriamo una fettina di mela sottile, bagnata con il succo di limone.
Leghiamo il carré di maiale con lo spago da cucina, in modo tale che il ripieno non possa fuoriuscire.


Mettiamo in una padella l'olio e il burro, quando il burro è sciolto uniamo il carré e rosoliamolo su tutti i lati.


Versiamo sopra il vino bianco e lasciamo evaporare l'alcol.
Trasferiamo il carré e il fondo di cottura in una pirofila da forno e spennelliamolo con il miele sciolto nell'aceto di mele.


Massaggiamo tutta la superficie con un pizzico di sale, copriamo le ossa sporgenti con l'alluminio da cucina e inforniamo nel forno preriscaldato a 80°C (so che la temperatura sembra bassissima, ma serve a mantenere la carne tenere e succosa).
Lasciamo cuocere il carré per circa 3h, la temperatura al centro deve raggiungere 65°C e per misurarla possiamo usare un termometro a sonda.
Quando mancano circa 30' alla fine della cottura, prepariamo la purea di mele e le cipolle caramellate.
Sbucciamo le mele verdi, togliamo i semi e i picciolo e tagliamole a pezzettini.
Mettiamole in una casseruola con l'acqua, l'aceto, il sale e un pizzico di pepe macinato e lasciamole bollire per almeno 5', fino a quando non è possibile schiacciarle con un cucchiaio.
Frulliamo le mele con un frullatore ad immersione e teniamo la purea così ottenuta in caldo.


Peliamo le cipolle, tagliamole in fettine non troppo sottili e soffriggiamole in una padella con poco olio.
Aggiungiamo l'aceto di mele, lo zucchero e un pizzico abbondante di sale e lasciamole cuocere girando spesso per 10' circa (io le cuocio per un tempo minore perché le preferisco leggermente croccati).


Quando il carré è pronto spennelliamolo nuovamente con il composto di miele e aceto e passiamolo per 5' sotto il grill del forno, fino a quando non diventa dorato in superficie.


Lasciamolo riposare per 5', poi tagliamolo e serviamolo con la purea di mele verdi e le cipolle rosse caramellate.


La carne cotta in questo modo risulta tenerissima e il sapore delle mele e delle cipolle la rende dolce e gustosa allo stesso tempo.
Se vi avanza della carne, la potete conservare in frigorifero per un paio di giorni e riscaldarla in padella o nel microonde.

Buona serata!

Con questa ricetta, partecipo al contest "TUTTOMELE" in collaborazione con UIRUNIONE ITALIANA RISTORATORI E SAPORIE nella categoria "creazioni salate a base di mela".

'Create

venerdì 7 novembre 2014

Un dolce compleanno

Dolce perché quest'anno ho deciso che per il mio compleanno avrei preparato solo dolci e dolcetti e avrei lasciato la parte del "salato" alle patatine che per me sono irrinunciabili.
Quindi, dopo qualche settimana di attenta riflessione (e immensa pigrizia), pubblico ora il breve resoconto delle golosità preparate per il compleanno.


Cupcakes al cioccolato e panna acida, a mio avviso i veri protagonisti di questa festa, l'attentato perfetto per la linea, la ricetta è disponibile QUI.


Brownies al caffè e cioccolato, veloci da preparare, hanno un unico difetto: uno tira l'altro (QUI la ricetta).


Pane con la zucca, perché un piatto di stagione era d'obbligo e la zucca in questo momento la fa da padrone, la ricetta è QUI.


Victoria sponge cake con crema al pistacchio, per la base e per la crema pasticcera ho usato la ricetta che trovate QUI (nella crema pasticcera ho sostituito la buccia di arancia con due cucchiai di pistacchi polverizzati); la decorazione è in pasta di zucchero e ghiaccia reale.


Forse l'ho già detto, ma c'erano anche le patatine.
Io adoro le patatine.

Buona serata!

mercoledì 29 ottobre 2014

Cupcakes al cioccolato e panna acida

Domenica ho organizzato una piccola festicciola per celebrare la mia vecchiaia che avanza.
Presto vi farò un resoconto dettagliato su cosa ho preparato, ma per oggi mi limiterò a raccontarvi la ricetta della festa che più mi ha dato soddisfazione: i cupcakes al cioccolato e panna acida.


La ricetta l'ho presa dal libro "Cupcake e muffin".

Gli ingredienti per circa 18 cupcakes sono:

- 187g di burro
- 225g di zucchero
- 13g di zucchero vanigliato
- 3 uova
- 3 cucchiai di cacao amaro
- 225g di farina 00
- 1,5 cucchiaini di lievito per dolci
- 1 cucchiaino raso di bicarbonato
- 1 pizzico di sale
- 150g di panna acida

Per il frosting:

- 150g di cioccolato fondente
- 300g di burro morbido
- 300g di zucchero a velo

Per la decorazione:

- zuccherini
- scaglie di cioccolato

Iniziamo preparando i cupcakes. Mettiamo in un pentolino il burro, lo zucchero semolato e lo zucchero vanigliato e facciamo fondere a fuoco basso mescolando spesso.


Montiamo il composto con una frusta, poi, quando si è raffreddato, aggiungiamo le uova una alla volta.
Uniamo il cacao amaro precedentemente sciolto in tre cucchiai di acqua calda,
A parte mescoliamo la farina con il lievito, il bicarbonato e il sale, dopodiché uniamo questi ingredienti all'impasto un cucchiaio alla volta, intervallandoli con la panna acida.


Versiamo l'impasto nello stampo per muffins rivestito con i pirottini in carta (per aiutarmi ho usato un porzionatore per gelato).


Cuociamo nel forno preriscaldato a 175°C per circa 20', dopodiché spostiamo i cupcakes su una gratella e lasciamoli raffreddare completamente.


Ora prepariamo il frosting. Montiamo il burro con una frusta elettrica, nel frattempo facciamo fondere il cioccolato a bagno maria.
Lasciamo intiepidire il cioccolato, poi uniamo al burro insieme allo zucchero a velo e montiamo a velocità alta fino ad ottenere una crema spumosa e soffice.
Trasferiamo la crema al burro al cioccolato in una sac à poche e ricopriamo i cupcakes, io ho usato la punta 1M e ho formato delle rose.


Versiamo su ogni cupcakes degli zuccherini o delle scaglie di cioccolato.
Per l'occasione ho servito i cupcakes al cioccolato e panna acida con il té verde Lipton Pleasure Collection al gusto di cupcake alla fragola.


Se volete preparare questi cupcakes in anticipo potete congelare le basi e riporle in frigorifero 24h prima del loro utilizzo, per poi glassarli e decorarli prima di servirli.
Vi assicuro che restano soffici e golosi come appena fatti.

Buona serata!

giovedì 16 ottobre 2014

Rotolini di frittata agli spinaci con prosciutto e robiola

La ricetta che vi propongo oggi è di un antipasto fresco e soffice: i rotolini di frittata agli spinaci con prosciutto e robiola.



Questa ricetta l'ho trovata su "Il cucchiaio d'argento".

Gli ingredienti per circa 40 rotolini sono:

- 5 uova medie
- 300g di spinaci
- 200g di prosciutto cotto a fette
- 350g di robiola
- 1 cucchiaio di farina
- succo di limone
- sale
- pepe

Cuociamo gli spinaci in acqua bollente per 10', poi raffreddiamoli con abbondante acqua fredda e strizziamoli.
Dividiamo i tuorli dagli albumi e frulliamo i tuorli con gli spinaci, la farina, un pizzico di sale e di pepe.


A parte montiamo gli albumi a neve con poche gocce di limone, devono risultare sodi e compatti.


Incorporiamo gli albumi al composto di spinaci con una spatola morbida, cercando di non smontarli.


Travasiamo il composto in una teglia rettangolare di 40x30cm rivestita di carta da forno e livelliamolo con una spatola.


Inforniamo nel forno preriscaldato a 180°C per 10', dopodiché tiriamo fuori dal forno la frittata e lasciamola raffreddare completamente.


Mescoliamo la robiola con un cucchiaio di succo di limone e lavoriamola con una forchetta finché non risulta soffice e cremosa.
Tagliamo la frittata agli spinaci in due parti e spalmiamo ognuna con la robiola.


Adagiamo sopra il prosciutto cotto cercando di ricoprire tutti gli spazi.


Infine arrotoliamo le due metà partendo dal lato più corto e formando due rotoli ben stretti; avvolgiamo ognuno nella pellicola da cucina e arrotoliamo le estremità della pellicola come se fossero due caramelle.


Facciamo riposare i due rotoli in frigorifero per almeno un'ora, poi tagliamoli in fette spesse 1cm.


Volendo possiamo preparare i due rotoli la sera prima di servirli e farli riposare in frigorifero per tutta la notte prima di tagliarli e fettine.
Non amando il formaggio, non ho assaggiato i rotolini, ma vi posso garantire che hanno avuto un grande successo tra gli astanti.

Buona serata!